MeteoTeramo.it

Meteo, Clima e Biosfera in provincia di Teramo

Riserva naturale guidata Calanchi di Atri

Informazioni Generali

Tipo di Area Riserva Naturale
Istituzione 1995
Superficie 380 ha
Quota 100-500 mslm
B.Idrografico Piomba-Calvano
Gestione Comune di Atri
Sito Web riservacalanchidiatri.it

Informazioni Botaniche

Margine Liquirizia, Cardo
Ginestra, Prugnolo
Parete Gramigna, Tamerice
Grattalingua, Cappero
Fondovalle Trifoglio, Anemone
Roverella, Sanguinella
Zone Umide Pioppo, Salice

Informazioni Faunistiche

Mammiferi Volpe, Tasso
Riccio, Istrice
Avifauna Poiana, Gheppio
Falco, Barbagianni
Rettili Cervone, Orbettino
Insetti Cervo Volante, Grillo
Anfibi Ululone, Rospo
Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga

Ambienti - Testi tratti da riservacalanchidiatri.it

La Riserva ospita specie che si sono specializzate a vivere in condizioni di estremo disagio ambientale. Esse, infatti, devono sopportare molti aspetti negativi di questo spettacolare ma angusto territorio.

Biodiversità Vegetale - Testi tratti da riservacalanchidiatri.it

Specie floristiche presenti: Anemone dei Prati, Biancospino, Cappero, Carciofo Selvatico, Ginestra, Liquirizia, Olmo Campestre, Pioppo Bianco, Pioppo Nero, Prugnolo Spinoso, Roverella, Sanguinella, Sulla, Tamerice.

Biodiversità Animale - Testi tratti da riservacalanchidiatri.it

Specie faunistiche presenti: Cervo Volante, Falco Pellegrino, Barbagianni, Barbastello, Cervone, Gheppio, Grillo, Moscardino, Rospo Smeraldino, Saettone, Podalirio, Poiana, Sfinge Testa di Morto, Volpe Rossa, Arvicola di Fatio, Assiolo, Istrice, Macaone, Rinolfo Mediterraneo, Ululone dal Ventre Giallo, Tasso.

Inquadramento Territoriale

L’area protetta si estende per 380 ettari su un paesaggio collinare dai 100 ai 500 metri di quota, dal fondovalle del torrente Piomba al Colle della Giustizia. Le morfologie calanchive sono distribuite prevalentemente sul versante della sinistra idrografica del bacino del torrente Piomba, che scorre appena a meridione dell'area in studio con andamento all'incirca NW-SE. Solo il settore più settentrionale della Riserva ricade invece nella porzione più elevata del piccolo bacino del torrente Calvano.

Notizie Storiche - Testi tratti da gransassolagapark.it

La Riserva istituita nel 1995 dove la Comunità Europea qualche anno prima aveva già identificato un Sito di Interesse Comunitario (SIC), racchiude forme di erosione che qui assumono un aspetto impressionante: i calanchi, noti anche come bolge dantesche o scrimoni sono prodotti dal ruscellamento dell’ acqua su terreni argillosi e marnosi rimasti privi della copertura boschiva.

Documenti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy