MeteoTeramo.it

Meteo, Clima e Biosfera in provincia di Teramo

L'andamento termico nel ventennio 25-45 dalle osservazioni effettuate presso Collurania

Premessa: In questo sito, tutte le osservazioni inerenti al ventennio 1925-1945, pur essendo non ufficialmente validabili (periodo inferiore ai 30 anni), verranno prese sempre come punto di riferimento per confronti meteorologici con situazioni antecedenti e successive; pertanto, è fondamentale dare nella lettura il giusto peso ai dati che verranno estrapolati, perché comunque molto prossimi ai reali. Dalle tabelle riguardanti i valori termici osservati a Collurania e redatte nella pubblicazione “Studio del Clima di Collurania-Teramo- Osservatorio Astronomico di Collurania, Memorie ed osservazioni Volume II Fascicolo I “ del 1946 vengono individuate principalmente quattro chiavi di lettura:

● Le Temperature Medie
● Le Temperature Massime e Minime
● Gli Estremi Termometrici
● Escursioni diurne, Anomalie Termiche


Le Temperature Medie sono individuate nella Tabella I dei valori medi (mensili ed annui) della temperatura media in centigradi; da un riassunto schematico si possono individuare questi principali dati:

Valore Medio di Temperatura: 13.65 °C

Valore Medio di Temperatura in Gennaio: 4.79°C
Valore Medio di Temperatura in Febbraio: 5.23°C
Valore Medio di Temperatura in Marzo: 8.12°C
Valore Medio di Temperatura in Aprile: 11.97°C
Valore Medio di Temperatura in Maggio: 15.85°C
Valore Medio di Temperatura in Giugno: 20.43°C
Valore Medio di Temperatura in Luglio: 23.38°C
Valore Medio di Temperatura in Agosto: 23.11°C
Valore Medio di Temperatura in Settembre: 19.73°C
Valore Medio di Temperatura in Ottobre: 14.82°C
Valore Medio di Temperatura in Novembre: 10.49°C
Valore Medio di Temperatura in Dicembre: 5.96°C

Valore Medio di Temperatura del quinquennio ’25-’30: 13.69°C
Valore Medio di Temperatura del quinquennio ’30-’35: 13.85°C
Valore Medio di Temperatura del quinquennio ’35-’40: 13.72°C
Valore Medio di Temperatura del quinquennio ’40-’45: 13.34°C
Valore Medio di Temperatura del decennio ’25-’35: 13.77°C
Valore Medio di Temperatura del decennio ’35-’45: 13.53°C

Valore Mensile Medio di Temperatura più basso: -0.56°C nel Febbraio 1929, 0.92°C nel Gennaio 1942
Valore Mensile Medio di Temperatura più alto: 26.46°C nell’Agosto 1928, 26.41°C nel Luglio 1928

Tra questi dati spiccano principalmente i valori che identificano il Febbraio del 1929 eccezionalmente freddo con una temperatura media mensile addirittura inferiore agli 0°C e quelli relativi all’estate del 1928 con valori medi mensili per i mesi di Luglio ed Agosto superiori ai 26°C.
Non poco significativo anche il freddo della seconda metà del Gennaio 1942 capace di abbassare la temperatura media mensile a valori prossimi agli 0°C.
Siamo chiaramente difronte ad anomalie piuttosto vistose confrontando i dati con le medie mensiti totali espresse più in alto:
● Anomalia negativa del Febbraio 1929 di –5.76°C
● Anomalie positive di Luglio ed Agosto 1928 rispettivamente di +3.03°C e +3.35°C

Successivamente, vengono evidenziate (nelle tabelle dell’ Osservatorio di Collurania) le temperature massime medie e le temperature minime medie, da cui possono essere extrapolati soprattutto dati di escursione media tra la notte ed il giorno.

Questi i dati significativi:

Escursione termica media annuale: 7.96°C
Escursione termica media massima mensile: 10.30°C (Luglio)
Escursione termica media minima mensile: 5.71°C (Dicembre)

Media annua delle minime: 9.98°C
Media annua delle massime: 17.95°C

Minima e Massima medie del mese di Gennaio: 2.06°C e 8.07°C
Minima e Massima medie del mese di Luglio: 18.37°C e 28.67°C

Minime medie mensili più fredde: -4.19°C Febbraio 1929, -2.23°C Gennaio 1942, -1.39°C Febbraio 1932
Massime medie mensili più fredde: 3.42°C Febbraio 1929, 3.98°C Gennaio 1942, 4.35°C Gennaio 1935

Minime medie mensili più calde: 20.36°C Agosto 1943, 20.14°C Agosto 1935
Massime medie mensili più calde: 32.34°C Luglio 1943, 32.27°C Agosto 1943

Altrettanto interessanti sono i dati riguardanti gli estremi termometrici registrati nel periodo di rilevazione; dati capaci di individuare le più intense ondate di freddo o caldo nella provincia oltre che i records termici.

Principali ondate di gelo (2 gg. Consecutivi con temp.media sotto gli 0°C):
● 5, 6 Dicembre 1925
● 18, 19 Dicembre 1927
● 16, 17 Gennaio 1929
● 1, 2, 3, 4 Febbraio 1929
● 12, 13, 14, 15 Febbraio 1929
● 18, 19, 20 Dicembre 1931
● 1, 2 Gennaio 1932
● 12, 13, 14 Febbraio 1932
● 17, 18 Febbraio 1932
● 26, 27 Febbraio 1932
● 3, 4, 5, 6 Febbraio 1938
● 29, 30 Dicembre 1939
● 10, 11 Gennaio 1940
● 14, 15 Febbraio 1940
● 16, 17 Dicembre 1940
● 21, 22, 23, 24 Gennaio 1942

Anno con più giorni con temp.media sotto gli 0°C:
● 1929: 12 gg.
● 1932, 1940: 9 gg.

Minimi assoluti di temperatura (primi 5):
1. – 10.1°C il 2 Febbraio 1929
2. – 9.5°C il 15 Febbraio 1940
3. – 8.3°C il 24 Gennaio 1942
4. – 8.2°C il 21 Gennaio 1935
5. – 7.3°C il 6 Gennaio 1938

Principali ondate di caldo (2 gg. Consecutivi con temp.media >=29°C):
● 28, 29 Luglio 1928
● 4, 5 Agosto 1928
● 13, 14 Agosto 1928
● 6, 7 Agosto 1931
● 21, 22 Luglio 1939
● 20, 21 Luglio 1943

Massimi assoluti di temperatura (primi 5):
1. 40.3°C il 29 Luglio 1945
2. 38.2°C il 7 Agosto 1931 ed il 21 Luglio 1939
3. 37.5°C il 2 Agosto 1928
4. 37.2°C il 9 Luglio 1938
5. 36.5°C il 21 Luglio 1943 


Conclusioni
Nel complesso, anche se il periodo analizzato è considerato particolarmente freddo rispetto ai giorni nostri, tutte le statistiche presentate sono un ottimo punto di partenza per lo studio climatico nella provincia di Teramo.
Tanto più che, l’Osservatorio da cui sono state raccolte le misurazioni racchiude in se centralità sia altimetrica che territoriale; si trova infatti ad un altitudine pressochè uguale alla media provinciale ed in una posizione centralissima ripetto ai confini istituzionali Teramani.
Questo permetterà, in seguito, attraverso il confronto con altre statistiche climatologiche reperibili, di calcolare in maniera approssimata la variazione di temperatura alle diverse quote delle principali località della provincia, così da produrre una utile e necessaria mappatura climatologica del Teramano, uno dei territori chiave del Macrosettore Medio-Adriatico.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy